Navigare Facile

Storia

Le Vicende Storiche

Il Regno di Corea si venne a formare nel 918 e a dare il nome alla dinastia Wang che resse il Paese fu Wang Gon, generale di uno dei principati in cui la Corea era fino ad allora divisa; subì nel corso dei secoli diverse invasioni ad opera dei Mongoli che devastarono il territorio più e più volte, una grave crisi, sommosse e repressioni portatrici di miseria e carestia. Il regresso si accentuò con le incursioni dei Giapponesi.


La Corea venne infatti sottoposta a partire dai primi del Novecento al protettorato giapponese divenendo colonia del Giappone nel 1910; vani i tentativi di ribellione all'interno del Paese sbocciati da alcuni gruppi di lotta: solo grazie all'esito della Seconda Guerra Mondiale e alla capitolazione dei Giapponesi i Coreani riuscirono a correre ai ripari. Stando però agli accordi intercorsi la Corea avrebbe dovuto essere organizzata in breve tempo in Repubblica indipendente ma, sottoposta alla presenza dei rappresentanti dei due più grandi Stati del mondo, fu amministrata a Nord del 38° parallelo dai Russi e a Sud di questo dagli Americani implicando la formazione di due Stati coreani ossia della Corea del Nord e della Corea del Sud.

Ritiratesi le truppe di occupazione sorsero le avversità tra le due Repubbliche: la Corea del Sud ricevette aiuti dall'Organizzazione delle Nazioni Unite e in particolare dagli Stati Uniti mentre la Corea del Nord ebbe man forte dai Cinesi; si combatté una guerra lunga e dispendiosa che ebbe termine nel 1953 con un armistizio.

La Corea del Sud fu retta da un governo semi-democratico fino al 1972 e nel 1980 con una politica piuttosto autocratica assunse il potere Chun Doo-hwan il quale fu responsabile della nascita della Quinta Repubblica; il Paese rivendicava un governo più democratico e conseguentemente alle elezioni del 1988 salì al potere Roh Tae-Woo. Dal 2008 l'ultimo presidente è Lee Mung-bak che governa uno dei maggiori Paesi dell'Asia subito dopo Giappone e Cina.